Ritorno con piacere

0 20

Torniamo, a distanza di un anno, nella stupefacente cornice delle Dolomiti in concomitanza con la famosa Maratona ciclistica. Anche questa volta la scelta non può che ricadere sull’Hotel Sassongher, in cui tanto bene ci trovammo l’anno scorso.

Ci sarebbe solo da tessere lodi per il trattamento ricevuto, ma per non risultare vaghi ci limiteremo a ricordare alcuni fatti: in occasione della nostra permanenza l’albergo era soggetto a intensi ed imprescindibili lavori di ampliamento nella parte posteriore, ciò nonostante non siamo stati infastiditi dal rumore – praticamente nullo e solo nei primissimi giorni – né dagli operai, discretissimi nel loro lavoro; la palestra non era inizialmente agibile, ma la sollecitudine della Direzione ha reso possibile in pochi giorni l’uso dei principali attrezzi.

Che dire poi della gentilezza della impeccabile signora Iris, attenta ad ogni nostra richiesta, cortese e simpatica ad ogni ora del giorno (cosa che, chi lavora nel settore turistico come noi lo sa bene, non è per nulla scontata); della professionalità del maestro Giancarlo e dei camerieri in sala ristorante, così disponibili nell’ascoltare le nostre necessità e disposti ad accontentarci sempre con garbo.

Ci sarebbe da ringraziare uno per uno tutti gli impiegati e gli operai, ma vorremmo riassumere il tutto in una affettuosa stretta di mano ai proprietari, immancabilmente gentili ed affabili, complimentandoci con loro per la qualità del servizio reso e confidando, anzi, sentendoci sicuri di affermare senza paura di smentita, che con i nuovi lavori ultimati l’Hotel Sassongher sarà ancora più bello, accogliente e affascinante di quanto già abbia saputo dimostrare.

Xadren

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.